Top 15 mobili e oggetti vintage imperdibili da avere in casa

Il termine “vintage” deriva dal vocabolario francese ed era usato principalmente per indicare i vini di pregio che con  il tempo acquisivano, conseguentemente, un valore importante. Oggi, questo termine è divenuto d’uso comune ed è adoperato in tutto il mondo per definire il mobilio e gli oggetti, che al pari dei vini di pregio, hanno assunto nel tempo un valore di pregio per la società. Oggetti di culto, con una storia ben precisa, un fascino tutto particolare e proprio per questo ricercati in ogni casa vintage. Conseguentemente è nato un mercato importante con diversi siti specializzati, come casavintage.it, che aiuta gli appassionati a trovare dei pezzi unici nel loro genere.

La riscoperta del vintage

La riscoperta degli stili di un tempo è di fatto scoppiata negli ultimi anni. Quel che poco tempo fa era considerato obsoleto, superato e magari démodé oggi è un oggetto di grande culto, tanto da indurre le aziende che producono mobili e complementi di arredo a tornare a produrre cose di casa vintage.

Mobili vintage, quali sono i più ricercati?

Impreziosire un’abitazione, un ufficio o un locale con un mobile o un complemento d’arredo d’antan non è affatto facile. Occorre scegliere con attenzione e buon gusto, altrimenti si corre il rischio di avere un effetto deleterio. Proprio per questa ragione è il caso di guardare con oculatezza ogni singolo pezzo che spesse volte è unico nel suo genere, dunque un sito come bretz it, con la sua vastità di scelte disponibili, può sicuramente aiutare.

Un elemento d’arredo che può caratterizzare un intero ambiente è sicuramente il divano. Sia esso scandinavo, animalier, Luigi XVI, d’avanguardia, modernista, glamour se ben valorizzato potrà essere il pezzo pregiato dell’intero ambiente. Anche in questo caso è possibile visitare bretz divani prezzi per avere un’ampia gamma di scelta.

Lo stesso discorso può essere applicato alle poltrone ed alle sedie, elementi meno costosi ma non per questo meno preziosi. Un esempio lampante di ciò è la sedia Wassily, progettata nel 1925 ed ancora oggi esibita fieramente in ogni ufficio o abitazione.

Molto apprezzati sono anche armadi, letti, tavoli, cassapanche, specchi antichi e librerie. Elementi d’uso comune nelle case di un tempo ma che riportate ad oggi rappresentano un vero e proprio viaggio nel tempo nell’arredo.

Gli oggetti vintage di culto

Il tempo ha donato a degli oggetti meravigliosi di per sé ulteriore fascino. È il caso dei vinili, un tempo essenziali elementi per ascoltare la musica ed oggi, invece, tra le cose di casa vintage più apprezzate. Al pari di quest’ultimi troviamo le macchine da scrivere, usate ancora da alcuni registi come fonte d’ispirazione, e le vecchie macchine fotografiche. Un oggetto davvero anacronistico se si pensa che oggi ogni smartphone ha una fotocamera interna.

Sono molto ricercati anche accendini, penne stilografiche ed orologi, oggetti nati per scandire il tempo e quindi quanto mai perfetti allo scopo.

Elementi di un’epoca che non c’è più ma che forse aveva qualcosa di magico